• Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

problemi con insegnante

Avatar utente
mirocat
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 304
Iscritto il: 23/08/2009, 18:17

Re: problemi con insegnante

Messaggioda mirocat » 03/04/2012, 17:53

[quote="rosselli"]
Mi lascia un po' perplessa la frase seguente:
"...forse, la maestra vuole che lui apprenda anche l'altra formula."

forse non mi sono spiegata bene: il mio voleva essere un suggerimento per dare una spiegazione plausibile all'alunno.

Senz'altro l'opzione di rivolgersi alla dirigenza è sicuramente possibile e se l'insegnante crede di essere nel giusto non vedo neppure io altre alternative. Tuttavia credo sia realisticamente improbabile che il dirigente sposti l'insegnante e certamente non è lui competente alla dichiarazione di inidoneità. Al limite potrà affidare alcune materie ad un'altra insegnante. Sicuramente potrà parlare con questa insegnante ma se, come ho detto, quest'ultima pensa di essere nel giusto, anche un richiamo del dirigente non avrà grande effetto. Come dice Laura, quando la fiducia del genitore viene meno forse l'unica soluzione che resta è quella di cambiare classe/scuola. Ciò non toglie che prima di intraprendere questo tipo di azione si possa sempre tentare la strada del dirigente. Se poi il team docente è composto da più insegnanti, perchè non provare ad accennare al problema anche con loro? Fino allo scorso anno, pur essendo prevalente, condividevo la responsabilità della classe con una collega e ci consultavamo su tutto. L'opinione dei colleghi ha sempre una sua rilevanza...

marybici
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/04/2012, 22:50

Re: problemi con insegnante

Messaggioda marybici » 03/04/2012, 22:12

Purtroppo l'insegnante ha mostrato di essere, nella sua posizione, irremovibile come un pilastro di cemento armato e anch'io credo che rivolgersi alla dirigente non risolva del tutto il problema.

Le insegnanti che ruotano sulla classe di mio figlio sono quattro e cioè una di italiano-storia-immagine, una di matematica-tecnologia-geografia, una di inglese, una di religione. Per quello che è venuto fuori dai racconti di mio figlio e di altri bambini tra le due insegnanti principali, cioè quella di italiano e quella di matematica, ci sono stati sempre contrasti già dal tempo della prima elementare. Sinceramente non ne conosco le ragioni, anche se la cosa non mi è mai piaciuta perché non mi sembra di esempio per i bambini. Con questa esperienza posso forse immaginare qualcosa, ma non mi sono mai permessa di chiedere. Una volta però mio marito in consiglio di classe (è rappresentante dei genitori) ha fatto presente che i bambini avevano percepito queste tensioni e ha chiesto di allentarle, per il bene di tutti. Le due certo ora si tollerano forse in un range più ampio, ma non si può dire che si amino. Questo, ovviamente, complica ancora di più la faccenda che a questo punto ho deciso di battezzare "il catechismo dei rettangoli". Questa scivolata ironica mi serve per sdrammatizzare su una situazione davvero incresciosa e che ha dell'inverosimile....se non fosse per quel quaderno imbrattato da quelle note assurde!!!

collie
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 3
Iscritto il: 26/11/2011, 17:31

Re: problemi con insegnante

Messaggioda collie » 28/07/2012, 20:26

sancre ha scritto:Salve , vorrei chiedere un parere o un consiglio su come comportarsi per un caso riguardante la classe 2° elementare che frequenta nostro figlio , premetto che essendo per noi la prima esperienza del genere siamo veramente disorientati:
a seguito di alcuni episodi sia a livello didattico sia a livello comportamentale che sisono susseguiti nei primi mesi di insegnamento abbiamo fatto una lettera di protesta al dirigente scolastico , i 2/3 della classe hanno aderito , l'altra parte della classe ha scelto di non prendere iniziative , a seguito della lettera stanno emergendo episodi in cui l'insegnante attua ritorsioni verso i bambini dei genitori che sono stati più attivi in questa protesta , tali episodi sono stati riferiti al dirigente scolastico , questi però ( non sò se per vincoli veri o se per altre cause ) non stà dando l'impressione di prendere provvedimenti nell'immediato.
Venerdì scorso nostro figlio ha ricevuto una nota di richiamo dalla maestra a nostro parere in modo del tutto ingiustificato , la scorsa settimana tale evento è successo per altri due bambini .
oggi , visto il disagio di mio figlio ho deciso di non farlo partecipare alle ore in cui insegna lei e lo farò uscire prima , mi è stato consigliato ( dicendomi che è lecito ) di fare una lettera al dirigente in cui spiego tale azione e di ripetere la protesta per alcuni giorni , anche al fine di smuovere le acque ( il consiglio viene da una maestra ).

vorrei capirese la strada intrapresa è corretta , sinceramente ho paura che la situazione sia difficilmente recuperabile vista la completa 'sordita' dell'insegnante alle richieste di allinearsi al modus operandi delle sue colleghe ( peraltro tutte in contrasto con lei )

Cara,
mi piacerebbe capire e carpire da cosa nasce il vostro disagio, perchè è sicuramente vostro e non dei bambini, per poterla consigliare. In primis la sua lettera fa capire chiaramente che dietro tutto ciò c'è un manovratore che sicuramente è la collega di questa docente da voi tanto contestata. Vi chiedo: fermatevi un attimo a pensare e chiedetevi se state voi subendo le manovre di diatribe interne alla scuola o veramente c'è qualche disagio. Ritengo che l'insegnante conosca il suo mestiere che, non attui ritorsioni (ciò sarebbe grave), ma che faccia con onestà il suo lavoro. La docente di cui sopra se "non volesse problemi e vorrebbe lasciarvi stare sempre per lo stesso motivo" , penso che non metterebbe note; si chieda cosa fa il suo bambino per meritare ciò e non cosa fa l'insegnante. Durante gli interrogatori quotidiani a cui ha sottoposto suo figli, anzichè chiedere : oggi cos'ha fatto la maestra? chieda oggi come ti sei comportato? hai portato rispetto alla maestra ed ai compagni? Sei stato ben educato? Vi ricordo (uso il plurale perchè penso che siate un gruppo) che se oggi voi non insegnate a rispettare la maestra, il prossimo ai vostri figli, domani lo stesso rispetto riceverete voi e questo è un dato di fatto non inventato da me, l'educazione che si riceve si applica poi nella vita nei confronti di tutti ivi compresi i genitori.
Cordiali saluti

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

Torna a “Rapporti scuola-famiglia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module