• Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

Halloween

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:26

Inviato il: 16/10/2007, 17:59
da maestraLulù

Nel comune dove insegno questa festività è particolarmente sentita, soprattutto perchè ci sono tantissimi americani delle basi NATO.
L'anno scorso abbiamo fatto oltre che una zucchetta con la ceramica anche una zucca sul cartoncino ricoperta di palline di carta crespa arancioni.
Quest'anno vorrei fare solo un lavoro manuale di gruppo, magari da inserire nell'ora di arte e immagine.
Avete idee e consigli???
Grazie e saluti!!!!

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:27

Inviato il: 25/10/2007, 19:57
da Colomba1

ciao maestra lulù,
forse avrai già trovato del materiale x fare il lavoro manuale, ma voglio lo stesso raccontarti la mia esperienza.
oggi con i miei bambini di quarta abbiamo realizzato la zucca di halloween (ogni alunno la sua) con un'arancia bella soda.
ogni alunno ha spolpato l'arancia col cucchiaino dopo avere tagliato la parte superiore, poi con il mio aiuto ha inciso gli occhi e la bocca, all'interno abbiamo inserito e acceso una piccola candela tonda. l'effetto è stato bellissimo.
ciao

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:29

Inviato il: 26/10/2007, 18:02
da Maestra Sabry

Magari può servire...



Festival Factory della casa editrice Raffaello, è una guida operativa per insegnanti di scuola primaria che propone 100 facili attività relative alle principali festività del mondo anglosassone: Halloween, Christmas, St. Valentine, Easter.

Festival Factory segue l'approccio CLIL. Gli alunni potranno conoscere vari aspetti delle festività attraverso la lingua inglese, in modo divertente e creativo.



Ciascun modulo è composto da:

• una scheda informativa sugli aspetti culturali della festività;

• la spiegazione di tutte le attività, con istruzioni semplici, chiare e dettagliate;

• schede fotocopiabili suddivise nei 5 anni, utili per la realizzazione di decorazioni, ricette, biglietti augurali, giochi, esperimenti scientifici e per riflessioni storico-geografiche,artistiche, ambientali…

• canzoni, chants, rhymes e altre attività di ascolto incluse nel CD audio.

Festival Factory è un utile testo di supporto per qualsiasi corso ministeriale, ma è soprattutto un valido strumento per rendere divertente l'apprendimento.
http://www.celticpublishing.com/download/festivalfactory.pdf

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module
Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:30

Inviato il: 16/9/2008, 07:16
da rosaria66

Inizio con l'inviarvi qualche notizia sulla festa di halloween che sta sempre più prendendo piede anche in italia.
iniziamo con un sito sui font per halloween
http://www.halloweenfonts.com/
chi mi segue? un bacio e buon lavoro

origami per halloween con schemi e spiegazioni
http://en.origami-club.com/halloween/index.html

una scatoletta da costruire
http://www.tammyyee.com/printpumpkin_box.html

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:35

Inviato il: 20/9/2008, 07:12
da rosaria66

poesie di halloween
Halloween Halloween
di Jolanda Restano

Halloween Halloween stregato
coi tuoi fantasmi dal passato,
con le tue streghe impertinenti
ed i tuoi mostri stravaganti.
In questa notte di paura
fantasmagorica avventura
facciamo festa mascherati,
mangiamo dolci prelibati!


Zucca di Halloween
di Jolanda Restano

Zucca di Halloween stregata
come sei bella illuminata,
come mi guardi sorridente,
come mi sembri stravagante.
Mi terrorizzi, un pochettino,
con quel tuo sguardo malandrino:
in questa notte, o zucca arancione,
riempimi di dolci e zabaione!

Halloween è ritornato
di Jolanda Restano

Un fantasma spaventoso,
sotto un albero frondoso,
una strega nera e brutta
canta, ride, trema tutta!
Uno scheletro sgarbato,
uno spirito fatato,
una zucca fluorescente,
nella notte risplendente.
Halloween è ritornato
tanti mostri ha risvegliato
tanti bimbi ha spaventato,
ma in un attimo è passato!

Dolcetto o scherzetto
di Jolanda Restano

O mi dai un buon dolcetto,
o ti becchi uno scherzetto!
Devi fare questa scelta
muoviti, su, fai alla svelta!
Non hai tempo di pensare
sono qui per spaventare
chi i dolcetti non mi dà
prima o poi si pentirà!


La magica notte di Halloween
(23-10-2006)

La leggenda
Halloween è una festività che trova le sue origini in tempi antichissimi e che, nel tempo, ha subito moltissime influenze provenienti da varie popolazioni.
Centinaia di anni fa, in quell'area geografica oggi conosciuta come Gran Bretagna, vivevano i Celti . Questo popolo adorava la Natura in tutte le sua manifestazioni e aveva molte divinità, la più importante delle quali era il Dio Sole. Era infatti il sole che scandiva i tempi del lavoro ed i tempi del riposo, che faceva crescere le messi rigogliose e rendeva bella la terra.
I Celti celebravano l'inizio del nuovo anno nel periodo che oggi può essere identificato con la fine di ottobre e lo celebravano con un vero e proprio festival, chiamato Samhain, della durata di 3 giorni, che sanciva la fine della stagione del sole e l'inizio della stagione del buio e del freddo. Quindi il 31 ottobre (circa), dopo che i raccolti erano stati immagazzinati e messi al sicuro per il lungo inverno, venivano spenti tutti i focolari della case.
Allora i Druidi, i sacerdoti del popolo celtico, si davano appuntamento in un bosco di querce - la quercia era considerata sacra- accendevano grandi falò e compivano sacrifici agli dei. Le danze dei Druidi attorno al fuoco accompagnavano la morte della luce e il nascere del buio. Alla mattina del terzo giorno, i Druidi donavano a ciascuna famiglia un tizzone dei falò sacri e con questo si accendevano i nuovi focolari domestici: questo fuoco manteneva la casa calda e libera dagli spiriti maligni.

Nel corso del I secolo d.c. i Romani invasero la Gran Bretagna, portando con sé tutta la loro cultura, i loro costumi e le loro tradizioni religiose. Tra queste, il culto di Pomona, le dea dei frutti e dell'abbondanza, i cui festeggiamenti coincidevano proprio con il periodo di Samhain. Con il tempo, i due culti si fusero dando origine a una delle feste religiose più importanti dell'autunno.

Il diffondersi della religione cristiana attraverso l'Europa portò ulteriori cambiamenti. Nel 835 la Chiesa Cattolica Romana dedicò il 1 giorno di novembre alla celebrazione di Ognissanti e il 2 novembre alla Commemorazione dei defunti : nacquero così Hallowmas e All Souls day. Durante questi giorni la gente del popolo era solita travestirsi per assumere le sembianze di angelo o demone.
Queste nuove influenze non fecero tuttavia dimenticare le antiche usanze, che si combinarono alle nuove nel corso degli anni, fino a dare vita, il 31 ottobre, alla festa di All Hallow's Eve, cioé ad Halloween, che riassume in sé le mele della dea Pomona, i gatti neri e gli spiriti di Samhain, i fantasmi, gli scheletri e i teschi di Ognissanti e della Commemorazione dei defunti.

Dolcetto o scherzetto?

Trick or treat, Smell my feet
Give me something good to eat !
In Gran Bretagna, durante le prime celebrazioni della commemorazione dei defunti, i poveri andavano di casa in casa, mendicando un pò di cibo e promettendo in cambio di pregare per i morti. Le famiglie preparavano per l'occasione dei biscotti chiamati soulcakes, dolci dell'anima.

Negli Stati Uniti, questa tradizione si è lentamente trasformata in una occasione gioiosa in cui i bambini, mascherati da fantasmi, vanno di casa in casa ripetendo il famoso ritornello ''Dolcetto o scherzetto?'', ricevendo in cambio mele candite, caramelle e dolci di ogni genere.

Perchè la zucca con la faccia spaventosa?

Durante le celebrazioni di Samhain, i Celti usavano accendere delle piccole lanterne, ricavate dalle rape, ed i bambini si divertivano ad intagliare delle facce mostruose per spaventare gli spiriti maligni.

Queste rape intagliate erano chiamate Jack'o'Lantern, la lanterna di Jack. La leggenda narra che Jack fosse un uomo cattivo, talmente malvagio che, alla sua morte, il Diavolo non lo volle all'inferno e lo scacciò gettandogli un tizzone ardente. Jack lo raccolse, lo mise in una rapa intagliata e lo usò come lanterna per illuminarsi la via. Si dice che ancora oggi Jack stia camminando alla ricerca di un posto in cui stare.

Negli Stati Uniti, alle rape si sostituirono le più originali zucche che, essendo più grandi e più colorate delle rape, sono definitivamente diventate il simbolo di Halloween.
Halloween in cucina

Mele stregate
Ingredienti:
6 mele rosse
200 grammi di zucchero
100 grammi di miele
1/2 bicchiere di acqua
1/2 bicchiere di alchermes ( o 1 fiala di colorante alimentare rosso)
3 cucchiaini di cannella in polvere
3 chiodi di garofano
1 bustina di vanillina
stecchi di legno per spiedini

Procedimento:
Lavare bene ed asciugare le mele rosse, eliminare il picciolo ed infilzarle ciascuna con uno stecco.
Mescolare tutti gli altri ingredienti molto bene e mettere il composto in una pentola con bordi alti su fuoco medio. Cuocere lentamente, sempre mescolando fino a che lo zucchero comincerà a caramellarsi. Fare sobbollire per un paio di minuti. A questo punto, togliere il composto dal fuoco, immergere le mele una ad una nell caramello e appoggiarle su un foglio di carta da forno.

Prima di mangiarle, aspettate che si siano raffreddate!

La zucca rapita
(27-10-2004)

In un campo con la mucca
se ne stava un dì la zucca
si godeva la giornata
era allegra e spensierata
La campagna e i suoi odori
e poi l'erbetta con i fiori
una vita rassegnata
sempre uguale regolata
Ma uno strano destino l'aspetta
In una notte d'autunno perfetta
mentre la luna perde colore
e nell'aria si respira il terrore
la zucca viene tramortita
e da orridi spettri rapita

La vogliono come regina
così si sveglia in una vetrina
con la grande bocca sdentata
da una candela illuminata
tra scheletri e pipistrelli
che fanno rizzare i capelli
E' arrivata la notte dell'orrore
le urla sostituiscono le parole
le persone e anche i bambini
sembrano mostri e assassini
e quasi tutti perdono la testa
per travestirsi e far festa
E ovunque guardi e ti giri
vedi streghe, zombi, vampiri
che saltano con scuri mantelli
brandendo tridenti e coltelli
che per fortuna risultano finti
come gli schizzi di sangue dipinti
sui volti, sulle armi e sul petto
per rendere orribile l'aspetto.
La zucca li osserva impaurita
pensando alla campagna fiorita
ma poi alla fine comprende
i mostri non sono dietro le tende
e non bisogna avere paura
né del lupo né della puntura
La festa in fondo ha lo scopo
di trasformare la paura in un gioco
Sorride e dice divertita la zucca:
"Domani spavento la mucca!"
Brillano negli occhi le fiammelle
e sorridono con lei anche le stelle.

C'era una volta,molto tempo fa, un uomo che si chiamava Gerardo. Sua moglie era morta e non aveva figli. Odiava tutti e per questo avevo deciso di vivere isolato in cima ad una montagna.

Abitava in un cupo castello dove c'era sempre buio e dove pioveva sempre sia in primavera che d'inverno. La gente lo schivava e si diceva che di notte l'uomo andasse in un campo di zucche dove le raccoglieva tutte portandosele al castello.E qui iniziava a svuotarle , cibandosi solo di quelle ; succo di zucca, pasta alla zucca, ravioli di zucca,marmellata di zucca....etc.

Un giorno si spensero le candele del castello e Gerardo aveva finito tutti i fiammiferi e così decise di scendere giù nei sotterranei,dove sapeva che era rimasta almeno una candela ed un fiammifero. Scese nel buio e a tastoni trovò il tavolo dove c'era sopra la candela con accanto il fiammifero. Gerardo l'accese e, non sapendo dove appoggiarla, la mise dentro ad una delle tante zucche vuote di cui i sotterranei del castello erano pieni.

Gerardo aveva in mano una candela proibita, infatti chiunque la toccasse poteva esaudire un desiderio. Il desiderio dell'uomo era sempre stato quello di spaventare tutta la gente che sparlava di lui. Detto e fatto, Gerardo si trasformò in una strega. Salì su una scopa magica e partì per raggiungere il paese.

Atterrò davanti alla porta di una delle tante case e busso tre volte di seguito. Aprirono due bambini che si trovarono di fronte ad un'orrenda strega. Gerardo pronunciò parole magiche per trasformare i bambini in topolini, ma la magia non funzionò. Infatti l'uomo non sapeva che le magie malvagie non avevano potere sui bambini. Gerardo ammutolì ed i bambini non sapendo cosa fare gli offrirono dei cioccolatini e gli fecero compagnia. L'uomo allora regalò loro la candela dentro la zucca e gli insegnò la formula magica. Fu così che i bambini impararono ad usarla non per trasformare le persone che aprivano la porta, ma per ottenere qualche dolcetto....


Tanto tempo fa, in Irlanda, viveva un uomo schivo di nome Jack. Jack trascorreva tutte le sue giornate tra una taverna e l'altra a bere.
Era molto avaro e, per questo, non invitava mai nessuno al suo tavolo a bere in compagnia. Quando a volte, qualcuno lo invitava, Jack subito rifiutava, temendo poi di dover contraccambiare. Tutto questo non lo preoccupava minimamente e, in tutta la sua vita, non aveva mai avuto nemmeno un amico.
Un giorno Jack morì, e quando si presentò in Paradiso, il Signore non volle accoglierlo a causa della sua avarizia e, gli consigliò di rivolgersi al Regno dei Malvagi.
Allora, non avendo altra scelta, Jack bussò alla porta degli Inferi e, nel buio totale, ebbe anche lì una brutta sorpresa. Il Diavolo lo riconobbe e si rifiutò pure lui di ospitarlo. Poiché Jack insisteva per entrare, il Diavolo lo scacciò in malo modo e gli gettò addosso un tizzone ardente.
Jack, per farsi luce lo raccolse e lo mise dentro ad una zucca e fu costretto a tornare nel mondo dei vivi. Fu così che cominciò a vagare con quella lanterna alla ricerca di qualcuno che lo potesse ospitare, ma tutti lo evitavano come se fosse appestato.

Ancora oggi, secondo la leggenda, Jack vaga sulla terra con la sua lanterna sempre accesa, ma sempre solo, come aveva scelto di vivere.


BISCOTTI HALLOWEENIANI
INGREDIENTI
3/4 di tazza di noci tritate
1 tazza di burro sciolto
1/2 tazza di zucchero in polvere
1/2 tazza di farina
1 bustina di vanillina
1/4 di cucchiaino di sale
zucchero in polvere
PREPARAZIONE
Tritare le noci. Mescolare noci, burro, zucchero e vanilline nella terrina. Aggiungere piano farina e sale. Mettere in frigo per 1 ora. Fare palline di 2 1/2 cm circa di diametro. Rotolare le palline nello zucchero. Mettere le palline nella teglia e infornare per 30 minuti a 175° C.
Servire ancora semicaldi.
I simboli di Halloween

Calderone Il calderone è il pentolone in cui anticamente si bolliva un po' di tutto, dalla zuppa all'acqua calda per fare il bagno. Le guaritrici, identificate poi come streghe, lo usavano per preparare le loro pozioni curative a base di erbe. Quando con l'Inquisizione iniziò la persecuzione delle streghe il calderone divenne un simbolo di magia e stregoneria.

Colori I colori che simboleggiano Halloween sono l'arancione (il colore delle zucche), il verde (il colore dei mostri), il nero (il colore delle streghe, dei loro gatti, dei pipistrelli), il bianco (il colore dei fantasmi.

Dolcetti I dolcetti sono il premio per i bambini che bussano di casa in casa la notte di Halloween, gridando: "Dolcetto o scherzetto?", traduzione del corrispondente americano "Trick or treats?". Questa tradizione deriva dall'antica usanza celtica di lasciare doni davanti alla porta di casa la vigilia di Ognissanti, nella speranza che gli spiriti non facessero scherzi o dispetti.

Fantasmi I fantasmi sono gli spiriti dei defunti, che durante la notte di Halloween, quando le barriere tra il mondo dei vivi e il mondo dei defunti si fanno più sottili, si agitano per spaventare e fare scherzi.

Gatti neri Durante l'epoca della caccia alle streghe si pensava che i gatti neri fossero animali demoniaci. Talvolta venivano bruciati sul rogo con le loro padrone. Ancora oggi si pensa che i gatti neri portino sfortuna

Jack o'lantern La lanterna di Jack è la zucca intagliata dentro cui si accende una candela e che contribuisce a dare un'aria spettrale ad ogni Halloween party che si rispetti. Deriva dalla tradizione dei celti di intagliare verdure per farne delle lanterne.

Luna La luna è il simbolo della notte. Inoltre si crede sin dall'antichità che abbia il potere di influenzare i cicli biologici e naturali. In particolare le notti di luna piena sono adattissime a riunioni di streghe e riti magici!

Maschere Mascherarsi fa parte dei festeggiamenti di Halloween. Questa usanza deriva forse dall'antica credenza di poter spaventare gli spiriti che si agitano nella notte delle streghe.

Pipistrelli I pipistrelli sono associati ad Halloween perchè sono animali notturni e da sempre considerati misteriosi e pericolosi. Inoltre è risaputo che streghe e vampiri si possono trasformare in pipistrelli!

Ragni Ragni e ragnatele hanno suscitato timore e attenzioni particolari in ogni cultura. Sono inoltre associati alle streghe e alle loro magie, che spesso li utilizzano in gran quantità per preparare incantesimi e pozioni!

Scopa La scopa è ovviamente associata alle streghe. Nei tempi antichi le streghe erano in realtà delle guaritrici: erano donne semplici, spesso contadine, che però conoscevano le erbe e sapevano preparare pozioni curative. La scopa, il calderone, le erbe e le piante medicinali erano strumenti comuni per loro. Quando cominciò la persecuzione contro le streghe anche i loro strumenti divennero simbolo di malefici e stregonerie.

Streghe Quante cose si potrebbero raccontare delle streghe! Quello che sappiamo per certo è che esistono, per lo meno nel mondo della fantasia, che alcune di loro sono buone e altre sono davvero cattive e che sono le protagoniste di un'infinità di favole e di racconti.

Teschio Il teschio e lo scheletro sono simboli di morte e quindi fanno parte di diritto alla festa di Halloween!

Vampiri I vampiri sono personaggi inquietanti, che hanno a che fare con streghe e spiriti, cimiteri e bare. Insomma, meglio evitarli, perchè sono davvero poco raccomandabili!

Zucche Sono grandi, tonde o allungate e mettono molta allegria con i loro colori vivaci. Sono state introdotte dagli irlandesi quando, immigrati in America, privilegiarono questo ortaggio per intagliare le tradizionali lanterne per Halloween.
Halloween colours
Black cat
Orange pumpkin
White ghost
Green-eyed monster
Black, orange, white, green
These are the colours
Of Halloween!
Black cats
Whitches hats
Jack o'lantern
Jack o'lantern
Black, orange, white, green
These are the colours
Of Halloween!

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:41

Inviato il: 20/9/2008, 22:36
da wiennati

domino

ehm... un po' enorme... scusate!



è il gioco del fantasma o pipistrello
lo stesso disegno (non colorato) l'ho fotocopiato sul lucido e l'ho proiettato con la lavagna luminosa commentando tutti i luoghi e oggetti disegnati.
poi ho fatto vedere un fantasma (disegnato su un pezzetto di lucido)
un bambino alla volta venina a nascondere il fantasma mentre la luce della lavagna luminosa era coperta. gli altri, per alzata di mano, dovevano scoprire dove fosse il fantasma. qualche volta davamo indizi. alla fine si toglie la copertura della lampada (un semplice foglio).
poi hanno ricevuto la scheda da colorare secondo le mie indicazioni (colora la scala rossa...)



gioco della strega (credo tratto da filastrocche.it)


Regole e svolgimento del gioco
Fate buio in una stanza, con un sottofondo di musica spettrale, fate sedere i bambini in cerchio e passate di mano in mano i vari oggetti annunciando in tono macabro: "La strega è morta"
- Ecco gli occhi della strega (acini d'uva sbucciati)
- Ecco i denti della strega (fagioli secchi)
- Ecco le orecchie della strega (albicocche secche)
- Ecco le unghie della strega (semi di zucca secchi)
- Ecco le budella della strega (pane inzuppato d'acqua)
- Ecco il sangue della strega (gelatina dolce)
- Ecco un osso della strega (un cucchiaio di legno da cucina)
A questo punto, una persona con cui siete d'accordo deve gridare da dietro da dietro la porta:
-Uuuhhh! Non sono mortaaa!

visto che a scuola non riuscivamo a fare abbastanza buio, abbiamo fatto mettere delle buste di carta sulla testa!!!!




lavoretti manuali:

costruzione di un fantasma:

vecchi lenzuoli e una pallina di polistirolo, legnetto e 3 fili (1 per la testa e 2 per le "braccia")

(fantasmino piccolo con 2 fazzoletti di carta e un filo di lana: un fazzoletto forma una pallina=testa, l'altro lo avvolge, il filo chiude il fazzoletto esterno=collo! poi mancano solo occhi e bocca!)



costruzione di pipistrello

carta rotolo interno della igienica, cartoncino nero e matite chiare (bianca, gialla, rosa)

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:45

Inviato il: 6/10/2008, 15:58
da cioccopanna

ciao a tutte, si avvicina hallooween e avete già delle idee?
io l'anno scorso ho fatto fare questo lavoretto su cartoncino x renderlo rigido
quast'anno non ho ancora deciso

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:47

Inviato il: 9/10/2008, 18:32
da maestraLulù

cioccopanna che carino! Grazie per il conttributo, sicuramente lo utilizzerò: avevo proprio in mente di fargli fare qualcosa sotto forma di giochino.
.
Un anno abbiamo fatto le lanterne: un barattolo di vetro rivestito da carta velina arancione su cui vi erano disegni spettrali. Sopra avevano legato un filo di ferro sottile che facesse anche da manico. All'interno del barattolo una candelina di quelle piccole rotonde.

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:49

Inviato il: 10/10/2008, 14:15
da camarlu

Maestra ami che carini!!! Mi daresti maggiori dettagli sui segnalibri ?
Hai già provato a farli? Sono fatti con la stecca dei ghiaccioli e poi????
Brava

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4923
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 77 times

Re: Halloween

Messaggioda MaestraSabry » 05/04/2009, 18:50

Inviato il: 10/10/2008, 19:08
da

ciao camarlu...no in realtà non li ho ancora realizzati. ma credo che venga utilizzato del pannolencio resistente.

Vi suggerisco dei siti carini dove trovare molto materiale.
Guardate che simpatiche le SCATOLINE di Halloween

http://www.halloween.it/italia/free/scatoline.htm

oppure questo sito realizzato da ragazzi di scuola media (ci sono anche altre festività)

http://web.tiscali.it/smssm/english/index.html

qui invece ci sono degli origami semplici e di effetto


http://www.activityvillage.co.uk/halloween_origami.htm


Torna a “Festività e altre feste”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module