• Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleghi

Avatar utente
eslo
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2403
Iscritto il: 23/08/2009, 21:54
Has thanked: 27 times
Been thanked: 128 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda eslo » 23/11/2013, 18:27

E' un piacere leggervi ! :D :D
Dai vostri scritti traspare un entusiasmo e una competenza che mi fa.....respirare :D :D
Anche io sto iniziando le sillabe. Noi le suoniamo e poi incaselliamo nei "mattoncini" delle parole. Bello il tuo cartellone Sasi: buon impatto visivo , lineare e di facile ricognizione in caso di dubbi.... Posta , posta pure ;)
Per quanto riguarda le maiuscole mi sono un po' scocciata di presentarle una o due alla volta (nei precedenti cicli l'avevo fatto ) e ho tentato un azzardo . Cartellone con i quattro caratteri , storiella sulle " lettere che cambiano vestito" , esercitazioni sui giusti movimenti , e..........voilà è andata bene :D
Ancora mi stupisco.... forse sarà stata una mattinata magica in cui i bimbi erano particolarmente recettivi e io particolarmente.....buffona e coinvolgente . So solo che ce l'hanno fatta tutti !!
A proposito... voi la H grande in corsivo la fate scrivere come si vede nei cartelloni ? Io ho deciso di lasciarla in stampato maiuscolo , tanto poi a quella arriveranno quando saranno nelle classi più avanti.... :mrgreen:
Ho somministrato le prove di verifica per il primo bimestre e sono andate bene. Era un testo non troppo lungo con domande di comprensione simil-invalsi , poi parole con doppie , lettura e ascolto.
Leggo loro le favole di Rodari ( io le adoro e sto trasmettendo la mia preferenza )
La mia difficoltà maggiore quest'anno è la scelta dei brani su cui lavorare : sembra che non esistano testi lineari che trasmettano un qualcosa. Trovo che in giro ci siano solo insulsaggini o testi non alla portata della loro età :o
Ciao ragazze :D

Avatar utente
Sasi.Stardust
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 15/09/2012, 11:21
Has thanked: 2 times
Contatta:

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Sasi.Stardust » 23/11/2013, 18:38

Io le faccio scandire con il classico battito di mani...sembra che si trovino bene e, soprattutto, lo usano :D Mentre scriviamo talvolta vedo qualcuno che batte piano le mani e scandisce per andare a capo! Che carini :mrgreen:

Io ho cominciato lettera per lettera e così finirò. La H l'ho fatta tradizionale (Qui si vede, data 18.10), anche se quando l'avevo imparata io, ai miei tempi :D, non era così come ora!!

Per le comprensioni...sul nostro testo (Amici a Verdebosco) ci sono tante letture "sciocche", ma anche qualcuna interessante...io sto cercando di appassionarli alla lettura e vorrei fare in modo che se li scelgano loro i testi da leggere (libricini, fumetti..). Per questo una volta al mese li porto nella biblioteca del paese e per i momenti "liberi" ho portato uno scatolo di fumetti... ;)
Immagine
._____________Il blog di maestra Silvia_____________.

Immagine
._____________Ora sono anche su Facebook! :D_____________.

Raffacaraffa
Utente
Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: 09/01/2012, 22:12
Been thanked: 2 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Raffacaraffa » 23/11/2013, 19:45

No Sasi, non 4 ore al giorno!! 4 ore in una settimana ( cioè una al giorno per 4 giorni).
Il che non è comunque niente male, visti i tempi che corrono...
Dunque collegi quanti ne facciamo in un anno? Mah, tra unitari e di settore, ne viene circa uno ogni due mesi circa, se non ho calcolato male.

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module
Avatar utente
Sasi.Stardust
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 15/09/2012, 11:21
Has thanked: 2 times
Contatta:

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Sasi.Stardust » 23/11/2013, 20:00

Ahh, ok..infatti mi sembrava strano! :D
-
Mmm...fino a due anni fa lavoravo in una scuola dove si facevano 3 collegi (unitari): inizio, metà e fine! Ora un mese sì e uno no ne ho uno...la maggior parte inutili :roll:
Immagine
._____________Il blog di maestra Silvia_____________.

Immagine
._____________Ora sono anche su Facebook! :D_____________.

Avatar utente
Sasi.Stardust
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 15/09/2012, 11:21
Has thanked: 2 times
Contatta:

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Sasi.Stardust » 07/12/2013, 7:14

Come va, maestre? ;)
Io ho dovuto fermarmi un po' sulle sillabe, perchè alcuni bambini non c'erano...
Sto finendo l'alfabeto (Q) e introducendo la costruzione della frase minima.
Buona giornata a tutte :D
Immagine
._____________Il blog di maestra Silvia_____________.

Immagine
._____________Ora sono anche su Facebook! :D_____________.

Raffacaraffa
Utente
Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: 09/01/2012, 22:12
Been thanked: 2 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Raffacaraffa » 26/01/2014, 10:41

Ciao a tutte, come va la ripresa dopo le vacanze? Io sono...piena di dubbi.
Qualche giorno fa ho avuto un interessante scambio con una collega con più esperienza riguardo alla produzione di testi . Lei mi spiegava che invece di utilizzare un curricolo a spirale ( un pò di testo narrativo, un pò di descrittivo, fiabe ecc, da riprendere ogni anno in maniera più approfondita) preferisce lavorare in verticale, privilegiando ogni anno un solo contenuto e sviscerandolo in maniera molto approfondita, lavorando in pratica solo su quello. Lei in seconda lavora sul fumetto ( con quello approfondisce molto la capacità di scrivere dialoghi, ma non solo); in terza lavora su fiabe e favole, in quarta sulla descrizione e in quinta su generi come l'horror ecc.
Secondo lei infatti un bambino in seconda potrà lavorare sulla descrizione in maniera molto approssimativa, idem sulla fiaba, quindi preferisce proporre dei contenuti che siano pienamente realizzabili in autonomia.
Ho trovato la sua prospettiva molto interessante, martedì andrò a scuola dal lei per vedere un pò di materiale.
Cosa ne pensate voi? E come lavorate?

Avatar utente
eslo
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2403
Iscritto il: 23/08/2009, 21:54
Has thanked: 27 times
Been thanked: 128 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda eslo » 26/01/2014, 12:03

Ciao Raffa :D
il rientro dopo le vacanze va........ troppi alunni assenti .....troppo poco tempo per riprendere e subito....Verifiche :(
In effetti il tuo quesito non ha una risposta univoca e incontrovertibile.
Personalmente non amo il curricolo a spirale : alla fine si fa poco e superficialmente.
La scelta di adottare percorsi di italiano che prevedano il genere testuale come filo conduttore secondo me è un po' forzata : va bene per noi insegnanti che ci ritroviamo il lavoro più organizzabile didatticamente e abbiamo le idee più chiare, ma per i bambini risulta "astratta" ; forse andava meglio prima , quando la moda era per contenuti :tratto l'inverno e giù tutti testi , di qualsiasi tipo , che parlano d'inverno.
Io in seconda tratto quasi esclusivamente il narrativo approfondendone la struttura e la fabula, solo nel secondo quadrimestre affronto il descrittivo ,ma come "contorno" del narrativo.
Cmq la scelta della tipologia del testo secondo me deve dare la priorità alla comprensione di esso e dovrebbe essere strumentale a tal fine.

Avatar utente
violetta63
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 174
Iscritto il: 06/09/2009, 8:27
Been thanked: 2 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda violetta63 » 26/01/2014, 18:23

carissime, che gioia sentirvi, mi siete mancate.
la penso come Eslo, non metterei troppa carne al fuoco, e poi sento il peso di Invalsi e prima o poi dovrò iniziare. ;)

Avatar utente
Sasi.Stardust
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 15/09/2012, 11:21
Has thanked: 2 times
Contatta:

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda Sasi.Stardust » 20/02/2014, 8:57

Care colleghe...eccomi! ;)
Qui da noi la varicella ha colpito, quindi mi trovo con la classe decimata... :roll:
Io sto usando ancora comprensioni brevi e più o meno semplici, devo dire che vanno abbastanza bene (a parte alcuni casi, ma è normale credo).
Per l'invalsi, forse ve lo avevo già detto, sto usando un libretto di esercitazioni. E' un disastro. Le comprensioni sono lunghe e con parole difficili, incomprensibili per i due terzi di bambini di origine straniera che ho in classe. Per tutti, tranne 2 o 3, risultano fuori portata e ogni volta che ne propongo una il risultato è che le prove sono quasi tutte insufficienti :cry:
Non mi interessa, credo che siano sbagliate le prove, non i bambini. Certo che è una bella demoralizzazione.
Mi ha fatto piacere leggere i vostri pareri sulle tipologie testuali. Io ho affrontato dal punto di vista della lettura i testi narrativi, mentre pensavo ora di introdurre i testi descrittivi e pian piano di avviare i bambini alla loro stesura (mi sembra la tipologia più "schematica" e facile da riprodurre).
Da qualche tempo sto affrontando l'analisi grammaticale del nome, più che altro sottoforma di giochi alla lavagna. Non voglio che pensino che l'analisi grammaticale sia noiosa!
Ho fatto nomi di cosa/persona/animale - propri/comuni - singolari/plurali. E basta...perchè per il resto (concreto/astratto, primitivo/derivato, ecc) mi sembra troppo...voi che dite?!
Immagine
._____________Il blog di maestra Silvia_____________.

Immagine
._____________Ora sono anche su Facebook! :D_____________.

Avatar utente
violetta63
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 174
Iscritto il: 06/09/2009, 8:27
Been thanked: 2 times

Re: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:spazio di confronto tra colleg

Messaggioda violetta63 » 20/02/2014, 9:41

Eccomi qui anch'io Sasi e care compagne di seconda,
sto affrontando la fiaba in modo soft grazie a uno spettacolo teatrale molto coinvolgente su Pollicino: abbiamo letto la fiaba, dopo lo spettacolo ci siamo accorti delle differenze con il testo di Perrault e ne abbiamo discusso, quindi abbiamo insieme trovato gli ingredienti della fiaba e creato un biglietto pop up della fiaba.
Per la produzione autonoma penso di lavorare poco, il lavoro è sempre collettivo e credo che il lavoro autonomo metterebbe in crisi almeno metà classe. Ma senza compresenza e con alunni che disturbano quando passi tra i banchi e ti fermi ad aiutare chi non riesce da solo o chi non si mette alla prova diventa una missione impossibile .
Sto sviluppando in maniera giocosa il nome come te Sasi, senza approfondirlo.
Con le prove Invalsi ho mollato un pò perchè le prove sono troppo lunghe e difficili e mi sono demoralizzata.
Vorrei chiedervi ma come fate a tener dietro alla correzione ? Non riesco a farla puntualmente e sto già accumulando.
Buon proseguimento ;)


Torna a “Classe II”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module