• Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

adozione alternativa: che cosa è?

Idee, metodologie, strategie e modulistica per gli insegnanti.
Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:36

inviato il 03/09/2008
da vittoria81

CIAO A TUTTE!!! SCUSATE L'IGNORANZA MA E' DA POCO CHE FACCIO L'INEGNANTE E NON HO CAPITO COSA SI INTENDA PER ADOZIONE ALTERNATIVA...FRA POCHI GIORNI HO LA RIUNIONE COI GENITORI E NON VORREI FARE DELLE GAFFE...QUALCUNO MI SPIEGA PER PIACERE?
GRAZIE MILLE!
VITTORIA
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:36

inviato il 03/09/2008
da nenene

Per la fine di maggio, ogni team presenta al Consiglio di interclasse prima e al Collegio Docenti poi, la propria proposta riguardo l'adozione dei libri di testo (quelli ministeriale che vengono portati elle scuole dai vari rappresentanti e che gli insegnanti sono tenute a guardare). Chi, invece, non vuole il "libro di testo" nel vero senso della parola può optare per l'adozione alternativa, cioè sceglie dei libri (narrativa---> sostituisce il libro di lettura, testi di vari argomenti --> sostituisce il sussidiario, per intenderci). Questi libri vengono pagati coi soldi dei libri di testo. Solitamente, chi fa l'adozione alternativa deve presentare un progetto motivando la propria scelta.
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:37

inviato il 03/09/2008
da momo16

Nella mia scuola la scelta alternativa è una "sacra" tradizione, ridiscussa ogni anno ad aprile, ma poi riconfermata ogni maggio ( proprio come ti diceva Nenene ).
I soldi delle cedole vengono utilizzati per comprare libri di narrativa e testi da poter consultare ed utilizzare poi per ricerca. Ogni classe ha quindi a disposizione una "ricca" biblioteca. Gli insegnanti ricercano durante l'ultimo periodo dell'anno scolastico e i primi giorni del nuovo dei testi che serviranno per seguire il percorso didattico che intendono attuare. Proprio in questi giorni stiamo facendo gli ordini ai librai. Le cedole si compilano segnando, al posto del titolo e della casa editrice, la legge che permette questa scelta.
In genere la scelta alternativa al libro di testo dovrebbe implicare il tentativo di una "diversa didattica", più libera da vincoli e più legata all'esperienza e agli interessi dei bambini (in realtà non è sempre così )
Immagine
Immagine
Immagine

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module
Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:37

inviato il 04/09/2008
da vittoria81

Grazie per le spiegazioni...quindi mi pare di aver capito che se in una classe non si adotta il testo ministeriale si possono acquistare, con i soldi delle cedole, dei libri per arricchire la biblioteca scolastica. Giusto?
Nella mia classe (prima) è stato adottato il libro di lettura "Dragobaleno", non so se lo conoscete. Questo libro è composto da varie parti: una di lettura, uno per la scrittura, uno per matematica. Le mie colleghe però dicono che hanno optato per l'adozione alternativa....ma com'è possibile se i bambini avranno il libro ministeriale? Non ci capisco più nulla....domani chiedo spiegazioni....se magari ne avete voi me le potete dare....io sono supplente e non sono ancora molto dentro a queste cose
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:38

inviato il 06/04/2009
da brinabrina

Gentili colleghe, forse è un po' presto per parlarne, ma siccome sono a casa mi sto guardando intorno per prepararmi la lista di libri di narrativa per l'adozione alternativa per l'anno prossimo (avrò una quinta).
Qualcuna ha qualche idea o lista dello scorso anno?

Mi interesserebbe anche una lista per la classe prima, perchè la maestra di mia figlia mi ha chiesto aiuto.

Grazie di qualunque suggerimento
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:39

inviato il 07/04/2009
da brinabrina

ho preparato una lista di prova per la prima..
qualcuno può aiutarmi per la quinta?
ciao sabrina
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:39

inviato il 27/04/2009
da nenene

Il piccolo principe
Cion cion Blu (pinin Carpi)
L'occhio del lupo (Pennac)
La fabbrica di cioccolato (R.Dahl)
Danny il campione (R. Dahl)
Ascolta il tuo cuore (Pitzorno)
L'isola del tesoro
I ragazzi della via Paal



Herry Potter
Il bambino col pigiama a righe
D'un tratto nel folto del bosco
Momo
La storia infinita
Lupo Uragano
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
maestralulù
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 1732
Iscritto il: 23/07/2009, 8:23
Località: prov. napoli
Been thanked: 4 times
Contatta:

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda maestralulù » 17/08/2009, 20:39

inviato il 27/04/2009
da larissa82

Concordo su ASCOLTA IL TUO CUORE, poi...
Storie della Storia del mondo (Laura Orvieto)
La nascita di Roma (Laura Orvieto)
Lo stralisco (Roberto Piumini)
Il diario di anna Frank
La leggenda del re errante(Laura Gallego Garcia)
La banda della rosa (Teresa Buongiorno)
Io e Sara, Roma 1944 (Teresa Buongiorno)
Le avventure di Pinocchio (Collodi)
Ciondolino (Collodi)
Tornatras (Bianca Pitzorno)
Immagine
Immagine
Immagine

MaestraMaya
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 30/08/2009, 22:25

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda MaestraMaya » 30/08/2009, 23:25

maestralulù ha scritto:inviato il 03/09/2008
da nenene
[...] Solitamente, chi fa l'adozione alternativa deve presentare un progetto motivando la propria scelta.


Il progetto per l'alternativa non è richiesto. Basta che la scelta sia motivata (non progetti ma un semplice "perché" la si sceglie) e successivamente approvata dal collegio.
Copio-incollo parte di uno scritto di un paio di colleghi del mio circolo a riguardo che ritengo a questo punto possano essere utili a tutti.

"L’ ADOZIONE ALTERNATIVA E’ SEMPLICISSIMA, RAPIDA E BASTANO POCHE RIGHE PER MOTIVARLA VALIDAMENTE.
L’adozione alternativa è praticata da almeno vent’anni, come esempio di “buona scuola”.
Quella “classica” era ed è grosso modo concepita così: invece che avere un libro di lettura uguale per tutti, preferiamo avere una biblioteca scolastica; invece di avere un sussidiario uguale per tutti, preferiamo avere monografie tematiche (magari con l’aggiunta di cd o altri sussidi) con le quali operare un lavoro di ricerca (a seconda delle scuole si indica o meno già a maggio l’elenco dei testi, che comunque può ampiamente essere revisionato a settembre, sulla base della produzione editoriale aggiornata all’inizio dell’anno scolastico). L’importante è che il totale dell’acquistato corrisponda al valore cedolare attribuito anno per anno dal Ministero.
Su questa base sono poi state concretamente costruite numerose varianti (es. una percentuale tot per narrativa, una percentuale tot per altri sussidi o magari per l’acquisto di alcune copie di quaderni operativi, ecc.) e chi più ne ha più ne metta (se provate con un motore di ricerca, ne troverete un’ampia casistica).
Attenzione: quasi sempre gli esempi di adozione alternativa che si trovano “in archivio” sono sorretti da poderosi “progetti”: questo perché fino al 1999 l’adozione alternativa erapossibile (ai sensi dell’art. 7 del Dl 297/94, “Testo unico”), ma solo sotto forma di “sperimentazione” e dunque solo dopo aver seguito una complessa procedura preventiva e autorizzativa ed anche, a posteriori, “rendicontiva” (articoli 276-277-278 dello stesso Dl 297/94).
Il Dpr 275 dell’8 marzo 1999 (cioè il “Regolamento sull’autonomia delle istituzioni scolastiche”, che dà attuazione a quanto già di principio stabilito dal Dl 297/94, cioè l’autonomia didattica ed organizzativa degli istituti scolastici) da un lato conferma la possibilità dell’adozione alternativa (art. 4 comma 5), dall’altro la libera di quelle complesse procedure (abrogandole seccamente con l’art.17); come del resto è ovvio, poiché con l’autonomia le scuole devono sostanzialmente rispondere solo a sé stesse ed alle famiglie (cioè assumere scelte e pratiche coerenti con il Pof che si danno). Vorremmo sottolineare che questo passaggio è fondamentale e da tenere a mente: molti insegnanti che fanno le adozioni alternative, o per eccesso di serietà (dare buone motivazioni progettuali), o per pigrizia (semplice aggiornamento di vecchi progetti), o perché sollecitati dai loro dirigenti, hanno continuato anche dopo il 1999 a fare poderosi progetti e seguire laboriose procedure che non sono più necessarie per legge. Non solo: persino in molte mozioni o vademecum “nostri” si fa ancora riferimento alla possibilità di adozione alternativa (giusto) “secondo le procedure indicate dagli art. 277 e 278 del DL 297/94” (sbagliato, prima perchè non è vero, poi anche perchè è controproducente: è fortemente disincentivante per gli insegnanti e dà in mano ai Dirigenti una carta intimidatoria che invece non possono giocare).
Riassumendo: l’adozione alternativa da parte del “team”, se non contrasta con il Pof, è possibile e va motivata semplicemente ed il Collegio docenti è sovrano nell’approvarla o meno (cioè la cosa, per legge, finisce lì).

Avatar utente
brinabrina
Utente esperto
Utente esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 23/08/2009, 22:37
Località: Treviso
Has thanked: 6 times
Been thanked: 5 times

Re: adozione alternativa: che cosa è?

Messaggioda brinabrina » 07/06/2012, 14:59

Carissime colleghe, mi accingo a preparare la lista di libri per la mia prossima terza... qualcuna ha già un alista recente per aiutarmi un po??
Grazie! Vanno bene anche libri interessanti per le materie di studio (storia geografia scienze)
Grazie! Brina
Brinabrina


Torna a “Parliamo di didattica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module