• Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module

RIFLESSIONI

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

RIFLESSIONI

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:34

Inviato il: 17/1/2006, 17:33
da lucia248

Ciao,
spero di poterti aiutare indirizzandoti a questo sito

http://www.centrocome.it/homemenu.htm
Lucia

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:40

Inviato il: 17/3/2007, 21:32
da maestrapaola


Ciao a tutti
sono una "nuova" collega del Forum di Maestra Sabry.
Ho "conosciuto" questo sito un po' per caso. Ho condotto e vissuto con i bambini della mia classe (una quarta) un percorso appassionato e avvincente di poesia con la partecipazione ad un concorso (stiamo aspettando...se c'è una vittoria!!! ). Una collega ha trovato questo sito e lo ha consigliato al mio gruppo di alunni...abbiamo inviato alcune poesie ed ora stiamo aspettando di vederle "pubblicate"
Mi sono inserita in questa discussione (i bimbi stranieri e l'insegnamento dell' italiano come L2) perchè questo è un aspetto della scuola che mi coinvolge fortemenente, sia dal punto di vista umano che didattico. Ho partecipato ad un Progetto pilota svoltosi a Padova e condotto da insegnanti preparatissimi ( classi virtuali, forum, lezioni in classe virtuale...avete presente?) e seguiti e diretti da Balboni ( grande!!!!) in collaborazione con la Ca' Foscari di Venezia. Quest'anno mi sono proposta come funzione strumentale per l'accoglienza e l'integrazione di alunni stranieri; ho lavorato molto per la stesura di un Protocollo perchè ritengo ASSOLUTAMEMTE INDISPENSABILE che esista tutta una serie di REGOLE e di LINEE GUIDA (condivise dagli insegnanti e approvate dal Collegio) che garantiscono un'accoglienza didattica ed educativa a questi bambini tanto sopraffatti dall'ingresso in scuole COMPLETAMENTE straniere per loro, dove l'incomprensione linguistica è davvero un disagio molto molto forte.
Come viene vissuta nelle vostre scuole questa situazione che sta diventando ormai una pratica didattica e che ha proprio smesso di essere un fatto occasionale....???Ora sto lavorando (oltre il mio orario scolastico) con tre fratelli kosovari, inseriti in una scuola Primaria del mio Istituto Comprensivo, circa un mese fa.
Perchè noi insegnanti spesso ci preoccupiamo solo che i bambini stranieri imparino subito la lingua italiana? Perchè non ci preoccupiamo prima di tutto di accoglierli, di creare un clima sereno per loro, di costruire un primo vero rapporto con la famiglia, di rivalutare - in terra per loro straniera - la loro lingua e cultura, le loro competenze ( ne hanno molte...ve lo garantisco...e sempre... io ho lavorato con bambini di provenienza diversa e ho sempre imparato molto a livello di conoscenze).Sono stata molto ...lunga e ... pesante , scusatemi, ma vorrei davvero sapere qual è l'opinione di altri colleghi...oltre a quella degli insegnanti con i quali lavoro quotidianamente ( e che comunque rispetto e stimo).
Un saluto
Paola

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:40

Ciao Paola e benvenuta nel forum!

Nella scuola dove lavoro attualmente tutto viene lasciato un po' al caso, o al buon senso degli insegnanti, nel senso che non abbiamo un protocollo o una funzione strumentale che si occupi di organizzare l'inserimento e l'integrazione di questi bambini.
Nella scuola dove lavoravo lo scorso anno invece, era stata crata una commissione itercultura che si preoccupava di organizzarel'inserimento di questi bimbi , a partire dal colloquio con le famiglie fino al test di competenze linguistiche. In base all'analisi della situazione il bambino veniva inserito nella classe opportuna. L'anno scorso avevamo in quinta un bambino che avrebbe dovuto frequentare la seconda media... Questo però non è stato molto positivo nè per lui nè per la classe, mi chiedo infatti se declassarli di due anni solo per una carenza linguistica sia giusto... ma d'altra parte essendo un istituto comprensivo i prof. non ne hanno voluto sapere di un ragazzo che non parlava una parola di italiano...

P.S le tue poesie saranno a breve pubblicate nel sito!!! Grazie!

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module
Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:40

Inviato il: 23/3/2007, 15:21
da claudia64

Nella mia scuola c'è una funzione strumentale che coordina un gruppo di insegnanti che si occupa di intercultura e devo dire (....e non solo perchè ne faccio parte) che funziona molto bene! Negli ultimi tre anni ci siamo occupate sia dell'accoglienza degli alunni stranieri appena arrivati, grazie ad un protocollo che abbiamo preparato appositamente per i nuovi arrivati che non conoscono assolutamente la nostra lingua, ma anche per coloro che devono avvicinarsi allo studio delle varie discipline. I risultati sono stati veramente straordinari e ci hanno ripagato dell'enorme lavoro fatto. Avere a disposizione tutta una serie di buone pratiche da adottare con le dovute modifiche ci permette di fronteggiare l'emergenza di nuovi e continui arrivi durante tutto l'anno scolastico!

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:41

Inviato il: 23/3/2007, 22:02
da maestrapaola

Ciao Claudia
sono proprio contenta di poter leggere che un Protocollo d'Accoglienza merita interesse e garantisce (almeno in parte) l'integrazione dei bambini stranieri.
Anche nell'Istituto dove lavoro io, l'inserimento in corso d'anno di 4 alunni stranieri non è stato "selvaggio " (come spesso purtroppo è accaduto per bambini e insegnanti), ma regolato da buone pratiche, condivise completamente da una commissione, e ,comunque, approvate con votazione dal Collegio Docenti.
Il gruppo che lavora in Commissione sta ora raccogliendo e recuperando tutto il materiale disponibile nell'Istituto e tutte le proposte (librarie e tecnologiche) che gli insegnanti desiderano fornire. Ci sarà un "pesante" lavoro di elencazione, di ordine e classificazione di quanto sarà raccolto (non so se ci riusciremo per l'anno in corso), ma - una volta messo a disposizione della scuola, in un luogo facilmente accessibile a tutti - diventerà un ottimo strumento di aiuto e di appoggio.
Un saluto a tutti
Buon fine settimana
Paola

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Re: RIFLESSIONI

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:56

Inviato il: 13/5/2009, 14:01
da nuvola1983

ciao, io non sono un'insegnante...sono solo una studentessa di lettere moderne (e lavoro anche come impiegata). Sono capitata in questo forum per un altro motivo e poi ho visto questa discussione. Sto finendo di seguire un corso all'università di Linguistica generale, abbiamo parlato e stiamo ancora parlando proprio dell'acquisizione di l2 e dell'insegnamento dell'italiano agli stranieri.
Il mio professore continua giustamente a ripetere che è impensabile proporre un percorso di apprendimento delle lingue non valutando le l1 degli apprendenti. Secondo lui, ed io sono d'accordo, bisogna separare le persone in relazione alla loro l1. Proprio perchè le caratteristiche tipologiche delle lingue sono diverse. Ad esempio per apprendenti con l1 turco (lingua prevalentemente agglutinante) non si può prevedere lo stesso percorso che si farebbe con apprendenti di l1 ucraino (lingua prevalentemente fusiva come l'italiano).
Lui sostiene che gli apprendenti dovrebbero incontrarsi solo ad un certo punto del percorso, questo proprio per promuovere l'individualità e l'insegnamento vero della lingua.
Voi cosa ne pensate?
Scusate se mi sono intromessa....

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Re: RIFLESSIONI

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:56

Inviato il: 14/5/2009, 14:54
da silvia67

Scusa l'ignuranza, spolverami il significato di lingua agglutinante, grazie.
per il resto, pur essendo daccordo con te (pensiamo agli asiatici, agli arabi) non vedo molte vie di uscita:nella mia realtà scolastica le risorse umane sono le insegnanti di classe; ci sognamo il mediatore culturale anche solo per comunicare con la famiglia; i bambini arrivano alla spicciolata in qualunque periodo dell'anno e da provenienze diverse... forse ciò che tu dici è proponibile nelle grandi città.

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Re: RIFLESSIONI

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:56

Inviato il: 14/5/2009, 18:26
da wiennati

sono sicura che dipende dall'età degli "apprendenti" stranieri!

i bambini apprendono (qualsiasi cosa!)sicuramente in maniera più rapida giocando con coetanei. quindi sarebbe assurdo dividerli per lingue, parlerebbero tra di loro automaticamente in L1 e userebbero la L2 o Ls solamente per comunicare con l'insegnante!

tutto diverso è l'insegnamento per ragazzi/adulti che riconoscono similitudini/differenze grammaticali/linguistiche/di pronuncia, parlando la stessa lingua straniera (o la lingua di provenienza simile) possono venir aiutati con esercizi specifici e mirati alle loro difficoltà.

per gli adulti:
per esempio la casa editrice hueber ha libri specifici per studenti di madrelingua tedesca con esercitazioni su errori tipici (germanismi...)
per esempio:

http://www.hueber.de/sixcms/media.php/3 ... -amici.pdf

Avatar utente
MaestraSabry
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 28/03/2009, 15:46
Has thanked: 319 times
Been thanked: 89 times

Re: RIFLESSIONI

Messaggioda MaestraSabry » 10/08/2009, 18:57

Inviato il: 14/5/2009, 20:54
da nuvola83

ciao, per lingua agglutinante vedi qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Lingue_agglutinanti


Torna a “Alunni stranieri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

  • Google Adsense
  • Sir Xiradorn Banner Ext Module